Biomassa Eolico Fotovoltaico Geotermico Amianto
VANTAGGI IMPIANTI A BIOMASSA

La biomassa potenzialmente utilizzabile per alimentare gli impianti comprende un mix formato da cippato di legna, frazione solida separata dal digestato derivato da impianti di digestione anaerobica (biogas), pollina, plastiche, ramaglie, F.O.R.S.U. (Frazione Organica dei Rifiuti Solidi Urbani), etc.: codesti materiali sono considerati burocraticamente dalla Legge in vigore come “sottoprodotti”, pertanto l’impianto beneficia degli incentivi previsti dal Decreto del 06/07/2012 avente l’obiettivo di sostenere la produzione di energia elettrica e termica da fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico.

VANTAGGI IMPIANTI A BIOGAS

La combustione del biogas per la produzione di energia, a differenza della combustione degli idrocarburi di origine fossile, può esser considerata un processo a “bilancio zero” di emissione di CO2: poichè l’anidride carbonica emessa dalla combustione del biogas è la medesima CO2 fissata dalle piante (e/o assunta dagli animali in modo indiretto tramite le piante).
Un ulteriore vantaggio ecologico nell'utilizzo del biogas è costituito dallo sbarramento alla diffusione nell’atmosfera del metano “tal quale” emesso naturalmente durante la decomposizione dei liquami e dei vegetali.
Il metano è infatti uno dei gas ad effetto-serra più potente ed è quindi auspicabile la sua degradazione nei prodotti della combustione.